domenica 26 giugno 2016

Perchè i Trials USA definiscono il nuoto mondiale?

Mentre ad Omaha inizia la prima giornata di gare, proviamo a capire quanto i Trials Americani pre-Olimpiade siano importanti in termini di nazionale Usa ma soprattutto in termini mondiali.

Per fare questo abbiamo preso in considerazione le ultime 4 edizioni dei Trials Olimpici: Sydney 2000, Atene 2004, Pechino 2008 e Londra 2012.

Prima di vedere i risultati dell’analisi, ricordiamo che i Trials qualificano nelle gare individuali i primi due classificati (senza vincoli relativi al tempo effettuato), quindi in ogni olimpiade gli USA portano 26 maschi e 26 femmine (più gli staffettisti, che in questa sede non analizziamo).

Passiamo quindi al risultato finale, che tiene in considerazione tutti i qualificati individuali alle ultime 4 olimpiadi.


I 208 qualificati totali hanno ottenuto questi risultati:
- 168 volte hanno centrato la finale olimpica (81%)
- 98 volte sono andati sul podio (47%)
- 40 volte hanno vinto l’oro (19%)

Praticamente significa che se ai Trials centri l’obiettivo, e quindi ti qualifichi, hai circa una possibilità su due di andare a podio e una su 5 di vincere l’oro. Non male direi.

Declinato al femminile, il risultato è il seguente.


Su un totale di 104 qualificate:
- 81 volte hanno fatto la finale olimpica (78%)
- 42 volte sono salite sul podio (40%)
- 14 volte hanno vinto il titolo (13%)

Le percentuali si abbassano leggermente, ma restano elevate. Vediamo la situazione al maschile.


Su un totale di 104 qualificati:
- 87 volte sono andati in finale (84%)
- 56 volte hanno portato a casa la medaglia (54%)
- 26 volte hanno vinto (25%)

Qui la situazione è ancora più schiacciante. Ad onor del vero, consideriamo che di quelle 56 medaglie, 13 sono di Michael Phelps (11 d’oro su 26).

Proviamo a restringere la ricerca ai soli vincitori dei Trials, escludendo quindi i secondi classificati.


Su un totale di 104 vincitori dei Trials:
- 93 finali (89%)
- 67 podi (64%)
- 35 ori (34%)


Cosa significa? Se vinci i Trials la finale è quasi garantita ed hai la maggioranza di possibilità di portare a casa una medaglia. Ah dimenticavo, e una possibilità su 3 di vincere l’olimpiade.

Vediamo anche le situazioni maschile e femminile escludendo i secondi classificati.


Se per le femmine le percentuali si abbassano, per gli uomini diventano incredibili! Il 90%dei vincitori va in finale, il 73% a medaglia ed il 43% esce dall’olimpiade come campione!

Rimanete su Fatti di Nuoto per aggiornamenti constinui sul grande spettacolo dei Trials USA!

Nessun commento:

Posta un commento